CONOSCERE

Le malattie respiratorie

Le malattie respiratorie riguardano milioni di persone nel mondo con un peso socio economico molto elevato.
L’asma è un’infiammazione cronica dei bronchi che spesso viene sottovalutata e sottostimata, così come avviene per le allergie respiratorie.
L’assenza di consapevolezza può causare un evolversi della malattia che può sfociare in forme più gravi, così come il mancato controllo può portare ad eventi drammatici.
La rinosinusite e la poliposi nasale sono malattie che possono avere un impatto fortissimo sulla vita delle persone che ne soffrono, i primi sintomi si presentano spesso già in età pediatrica e, se non opportunamente diagnosticate e controllate, rischiano di evolvere in forme più gravi che spesso richiedono interventi chirurgici anche ripetuti.
Malattie che spesso sono percepite come malesseri transitori, malattie poco importanti con le quali si può convivere mentre, se non controllate per tempo, possono evolvere in malattie più gravi.

Aderenza alla terapia

Con questa definizione, i professionisti della salute intendono la corretta assunzione della terapia inalatoria – nelle dosi, nelle modalità e nei tempi prescritti dal medico -, fondamentale per tenere sotto controllo i sintomi ed affrontare l’asma con maggiore serenità.

Asma e fattori scatenanti

Le conoscenze attuali della medicina non consentono di sapere qual è la causa primaria dell’asma, tuttavia il medico può aiutare il paziente ad individuare il fattore (o i fattori) che può aggravare i sintomi o scatenare una crisi. È opportuno conoscere questi fattori per adottare opportune misure di prevenzione e ridurre i rischi.

Conoscere l’asma

L’asma è una malattia infiammatoria cronica dei bronchi.

CONOSCERE

Le malattie allergiche

Quello che chiamiamo “ALLERGIA” definisce in realtà un complesso di malattie che si manifestano con sintomi diversi, di diversa intensità, in alcuni casi con sintomi gravissimi.
L’allergia è una risposta anomala da parte di persone che hanno una ben precisa connotazione genetica, cioè quella di produrre anticorpi della classe IgE, nei confronti di sostanze dette allergeni. Chi è allergico riconosce come nocive delle sostanze che sono innocue per le persone non allergiche.
Le persone allergiche hanno una ben precisa connotazione genetica, cioè quella di produrre anticorpi della classe IgE nei confronti di sostanze chiamate allergeni.

Anafilassi

L’anafilassi, o anche shock anafilattico, è una reazione allergica grave, potenzialmente pericolosa per la vita. Le principali allergie causa di anafilassi sono: allergie da alimenti, da imenotteri e da farmaci.

Allergie respiratorie

L'allergia respiratoria è l’infiammazione di naso e bronchi causata da un allergene che viene respirato e inalato. Può comparire a ogni età anche influenzata da un certo grado di familiarità e da una predisposizione genetica. 

Il decalogo del bambino allergico a scuola

Il bambino asmatico e/o allergico deve avere la possibilità di essere inserito in tutte le attività ed essere aiutato ad accettare la malattia come una condizione di vita normale. Fondamentale è il ruolo degli insegnanti ad educare il gruppo classe a non isolare il compagno che ha l’asma o altre forme cliniche su base allergica.

Allergie al veleno di imenotteri

Quanto può essere pericolosa la puntura di un insetto? Le punture degli imenotteri (i più noti sono api, vespe e calabroni) possono provocare reazioni indesiderate da lievi a molto gravi nei soggetti che sono allergici al loro veleno.

Allergie Respiratorie, i fattori di rischio

L'allergia è una risposta anomala da parte di persone che hanno una ben precisa connotazione genetica (cioè quella di produrre anticorpi della classe IgE) nei confronti di sostanze dette allergeni. Gli allergeni più frequenti sono gli acari (polvere di casa), i pollini, i peli o le piume di animali.

CONSIGLI UTILI

Il decalogo del bambino allergico a scuola

Il bambino asmatico e/o allergico deve avere la possibilità di essere inserito in tutte le attività ed essere aiutato ad accettare la malattia come una condizione di vita normale. Fondamentale è il ruolo degli insegnanti ad educare il gruppo classe a non isolare il compagno che ha l’asma o altre forme cliniche su base allergica.

SCIENZA

Asma e fattori scatenanti

Le conoscenze attuali della medicina non consentono di sapere qual è la causa primaria dell’asma, tuttavia il medico può aiutare il paziente ad individuare il fattore (o i fattori) che può aggravare i sintomi o scatenare una crisi. È opportuno conoscere questi fattori per adottare opportune misure di prevenzione e ridurre i rischi.